AL_WWW_HP_W_24
Chalet in Österreich Blick Bad Gastein
AL_WWW_HP_W_25
AL_WWW_MADERO_W_07
AL_WWW_HP_W_18
AL_WWW_ROSA_W_18
AL_WWW_MADERO_W_08

ALPENLOFTS – UNA VISTA MOZZAFIATO

Da un lato gli alpi che non si spostano mai, dall’altro l’arrivo in questi Chalet generosi, direttamente da un mondo veloce e sempre in movimento. Ike e Evelyn Ikrath sono riusciti ad unire questi due mondi, creando cinque loft alpini. Le case di legno chiaro con interni sempre diversi si stringono al pendio senza invadere il paesaggio, come se la montagna, le foreste e le valli fossero stati i loro architetti. Sono suggestivi all’interno e fanno entrare, attraverso le grandi vetrate, il mondo delle montagne di Gastein. Una vista mozzafiato!

Uno è tentato di descrivere lo stile come minimalista, ma si comprende velocemente che questo termine non esprime il vero concetto. Qui più che altro è stato creato qualcosa di conseguentemente semplice. E da questo nasce una varietà sorprendente e di grande impatto atmosferico.
I loft a due piani non sono strutture ricettive ma luoghi per chi ha il desiderio di arrivare a casa. Inizialmente l’architetto Ike Ikrath voleva costruire solo la sua propria casa. Come spesso accade è andata diversamente. Meno male.

Le terrazze e le grandi vetrate fanno filtrare una luce meravigliosa e sembrano di essere senza peso. Tutto quello che si vede dalle camere da letto e il salotto lo si sperimenta anche all’interno: uno stato di calma assoluta che mette in stand-by il mondo frenetico.
Per gli Alpenlofts sono stati usati solamente materiali edili naturali. Larice non trattata, cembro oliato bianco e pietra naturale. Legno sbiancato, saponato, oliato e coccolato. Il riscaldamento si nasconde sotto il pavimento ma in alcuni chalet il calore arriva anche dai camini con vetro nelle quali la legna fiammeggia e scoppietta. Accogliente!

La maggior parte dei loft dispone di stoviglie di littala, elettrodomestici di Miele, televisori di Löwe e sanitari di Laufen. Ci sono poltrone di Charles e Ray Eames, lampade di Josef Frank che in passato era l’arredatore di gente illustra come Cary Grant. Diciamo che anche per quanto riguarda gli oggetti quotidiani siamo coerenti e innamorati del buon design.

Le cinque case, Madero, Tessa, Rosa, Ed e Camillo, danno il benvenuto agli ospiti che velocemente si trasformano in abitanti, la sensazione di sentirsi a casa arriva quasi all’istante e così possono godersi ogni singolo momento della vacanza. I chalet sono stati concepiti sia per famiglie e persone a cui piace viaggiare “in clan” sia per chi ha bisogno di tanto spazio e silenzio senza avere la sensazione di essere troppo isolato.

Mi piace molto!
Avete forse

persone